D&D o non D&D, questo è il problema….

Finalmente è possibile prenotare da Amazon i nuovi manuali di D&D Next e con esse abbiamo le date ufficiali: lo starter set il 15 luglio

1

Il manuale del giocatore e un avventura il 19 agosto, subito dopo la Gencon, la più importante convention di giochi americani

dnd_products_dndacc_hoarddragonqueen_pic3_en

10390393_10152396043581071_7602083816466343216_n

Il manuale dei mostri il 30 settembre

10320560_10152396043671071_4524827311232386104_n

Un’altra avventura il 21 ottobre

2

 

E il manuale del master il 19 novembre

10313383_10152396043486071_5167317756165026174_n

Che cosa si può dire? Bellissime copertine e prezzi veramente cari, almeno per gli standard di D&D. Se infatti li confrontiamo con la 3ed e la 4ed, anche con i prezzi aggiustati all’inflazione noteremo un aumento veramente “pesante” e questo potrebbe danneggiarne il successo, visto le numerose alternative come Pathfinder o 13th Age. Un problema per noi italiani, inoltre è che per ora non è stata annunciata la traduzione e molto probabilmente, chi vorrà giocarci, dovrà prendere i manuali direttamente in inglese.

Altre notizie

Molti master, prima o poi, hanno creato il loro gdr cercando di risolvere i difetti di quelli esistenti, o semplicemente per il gusto artigianale di costruire qualcosa di personale. Nella maggior parte dei casi, il regolamento non uscirà dalla propria “stanza di gioco” o se condiviso in rete, avrà comunque un seguito limitato, non potendo competere alla pari con il d20 system, Gurps, Savage Worlds etc.

Perciò quando dieci anni fa mi segnalarono un regolamento generico e gratuito di nome Fate, la mia reazione fu molto scettica, ritenendo che avrebbe fatto la fine delle decine di gdr simili che uscivano ogni anno, sparendo dopo poco.

Dieci anni dopo, Fate, senza grandi mezzi economici, né ambientazioni e grafica di grido, era riuscito a diventare uno dei gdr più venduti, superando nomi storici come Vampiri, Gurps, Cthulhu, etc grazie esclusivamente al passaparola degli appassionati che ne hanno apprezzato la notevole qualità sia delle regole sia dei supplementi.

Fate-Core-Cover

Per questo mi ha fatto molto piacere, sapere che è partito un kickstarter per finanziare l’uscita dei manuali in italiano e consiglio di dargli un occhiata perché Fate merita il successo enorme che ha avuto.

In questi giorni sto leggendo il mio fantasy, un gdr che mi aveva incuriosito per le ottime recensioni avute, soprattutto perché l’autore ha puntato più sulla parte introspettiva dei personaggi, piuttosto che sulla parte action che è oggettivamente già ben coperta da decine di altri gdr fantasy, D&D in primi. Appena riuscirò a giocarci vi farò sapere la mia opinione.

il_mio_fantasy_vas_quas

Urban heroes c’è l’ha fatta. Il kickstarter ha avuto successo, raggiungendo quota 16000$, nonostante o forse grazie alle numerose polemiche esplose nei forum americani a causa di alcune immagini considerate “sessiste”.

733768d6192cd144bbec3469f8cb8d97_large

Concludo questo post con 13th Age: è andato in stampa il bestiario che uscirà ai primi di giugno. Sto leggendo il pdf e non posso ancora dare un giudizio definitivo ma è certamente molto ricco dal punto di vista di spunti narrativi, ricordando i vecchi manuali dei mostri dell’AD&D.

MummiesNecro_RGB_B_spiral

A luglio è stato annunciato Shadow of eidolan mentre 13Ways, il companion di 13th Age è confermato per agosto.  Sto leggendo le classi nuove presenti nel manuale e sono una più carina dell’altra 🙂

Ci sono novità per le uscite dell’anno successivo; scartata l’idea di pubblicare la mappa dell’ambientazione del manuale base, sono stati però aggiunti altri due manuali oltre a quelli già annunciati, uno dedicato agli oggetti magici mentre l’altro sarà un manuale di mini incontri.

 

Annunci

21 pensieri su “D&D o non D&D, questo è il problema….

  1. credo che salterò anche questo giro di D&D a quel prezzo a meno di cedere all’acquisto compulsivo e inizio a credere seriamente che non supererà Pathfinder.

    PS a me quelle copertine non piacciono 😛

    Mi piace

  2. Sono passato (e per altro con molta pigrizia) da D&D 3.5 a Pathfinder, che considero la sua naturale evoluzione e dubito che farò mai lo sforzo di tronare ad un nuovo regolamento di D&D 🙂

    Mi piace

    1. personalmente io rimarrò con 13th age. D&D next ha alcune idee carine ma niente di cosi eclatante che mi spinga a adottarlo come regolamento. Per quello che ho sentito in giro, sia online sia dal vivo, non sono l’unico a pensarla cosi.

      Mi piace

  3. Stiamo a vedere. Aspetterò qualche recensione e di conoscere il prezzo di vendita in Italia, anche se so già che sarà scandalosamente alto. Sono anche curioso di sapere che ne è stato della tanto sbandierata retrocompatibilità che doveva essere il punto di forza di questa edizione. Finché non la vedo, non ci credo.

    Mi piace

    1. Ottima osservazione, l’obiettivo dichiarato di questa edizione è quello di riportare tutti i giocatori sotto un’unica bandiera. Nel playtest ho avuto la sensazione che questo intento si sia, mano mano, perso un po’ per strada.
      Ad ogni modo, i commenti si faranno a gioco disponibile, e sono sicuro che venderà tantissimo, molto più della 4a edizione. Dopo un’esperienza del genere, visto anche l’enorme sforzo di playtest, non sarebbe accettabile non avere l’idee chiare circa i requisiti espressi dai potenziali clienti.

      Mi piace

      1. Ho dei dubbi che potrà vendere più della 4ed. che è vero non è piaciuta al pubblico ma a livello di manuali base ha venduto tantissimo, per assurdo più della 3ed. Dobbiamo infatti ricordarci che l’edition war che aveva scatenato è stata comunque un enorme pubblicità e questo aveva creato una certa curiosità che ha spinto molte persone a comprare il manuale del giocatore per capire che cosa aveva di cosi particolare questa edizione “rivoluzionaria”. Poi queste novità non erano piaciute ma intanto i manuali base avevano comunque venduto tantissimo. Non vedo la solita curiosità per questa nuova edizione. Se ne parla molto poco infatti: mi ricordo che nel 2008 i forum erano in piena Edition War fra fan e detrattori mentre ora c’è il vuoto assoluto. Speriamo bene……….

        Mi piace

    2. La retrocompatibilità assoluta non credo si possa fare visto che Osr, 3.x e 4ed sono fondamentalmente tre gdr differenti. Da quello che ho capito nella DMG ci saranno delle regole opzionali che renderanno il sistema “vicino” ad una particolare edizione

      Mi piace

  4. Personalmente la aspetto con ansia.
    Pathfinder/3.5 non riesco più a giocarle… Troppi numeri, troppe “combo” overpowered e troppo sbilanciamento.
    Dungeon World è il regolamento che per ora apprezzo di più e l’ unico che procede a gonfie vele, però si sente la mancanza di D&D.

    Da quello che ho visto dal playtest Next mi sembra avere tutte le carte in regola per avere successo.
    Se però la maggior parte dei giocatori di ruolo non ha nemmeno intenzione di provare o di informarsi dubito che venderà tanto…

    Mi piace

  5. Mi avevano proposto di masterizzare Pathfinder ma quando ho visto i manuali mi è venuto un colpo :). Sono troppo “vecchio”…… Ti consiglio di dare un occhiata a 13th Age che secondo me è un buon compromesso fra D&D e Dungeon World.
    é il regolamento che utilizzo e mi ci sto trovando bene. Qui puoi scaricare gratuitamente Il SRD con le regole base http://rpg.drivethrustuff.com/product/129794/13th-Age-System-Reference-Document. Non è un sistema che può piacere a tutti ma sicuramente ci troverai delle idee carine, che potrai utilizzare….

    Per quanto riguarda D&D Next vedo una certa stanchezza da parte dei giocatori e non so come andrà…….

    Mi piace

  6. Ho partecipato al playtest e credo che la versione definitiva possa essere un gioco molto migliore dei precedenti (e ho giocato a ogni edizione dalla Rules Cyclopedia a Eroi delle Terre Perdute).

    Facile da gestire per i DM anche agli alti livelli, divertente per i giocatori che vogliono improvvisare, ruolare o buildare. Inoltre è molto facile convertire alla 5a le avventure della 3.x o di AD&D 2a Edizione (un pò meno quelle della 4a) – cosa importante per l’ambientazione Alfeimur.

    Il prezzo è “importante”, ma ho preso Manuale del Giocatore + Manuale dei Mostri su amazon.com a 68 euro totali (finiti, spese di spedizione e dogana inclusi) quindi consideriamo che siamo nell’età degli acquisti scontati online!

    Mi piace

    1. le tue considerazioni sono interessanti anche perchè io non ho partecipato al playtesting e quindi la mia opinione è solamente basato sulla lettura del pacchetto. Se è un buon gdr, meglio sopratutto perché l’ambiente del gdr ha bisogno di un edizione di D&D più semplice e veloce.

      Ti faccio i complimenti per Alfeimur. pubblicare un intera ambientazione per D&D completamente gratuita è uno sforzo enorme.

      Mi piace

      1. Grazie per i complimenti!
        In effetti è un grande sforzo, però non è gratuita: alcuni manuali base sono gratis, ma se uno vuole l’intero setting e l’adventure path collegato sono a pagamento (su drivethruRPG.com). Anche se a una frazione del costo di prodotti più noti e mainstream (un’ambientazione dark fantasy a basso tasso magico non è per tutti).
        E ora tutti ad aspettare Basic D&D a luglio….
        Ciao!

        Mi piace

  7. Stavo valutando le copertine dei manuali core e mi sono soffermato su quella principale, quella del manuale che serve a tutti e che quindi avrà maggiore diffusione: il Player’s Handbook. Hanno tanto decantato un ritorno alle origini, hanno detto che questa edizione va chiamata semplicemente “Dungeons & Dragons” perché racchiude in sé l’essenza di 40 anni di questo gioco. Sulle basi di ciò, mi sarei aspettato una copertina decisamente iconica, tipo un drago che sputa fuoco, l’ingresso di un dungeon, un gruppo di avventurieri… ma quando ho visto la copertina del Player’s Handobook mi sono chiesto quanto quel disegno rappresentasse lo spirito di Dungeons & Dragons. A me pare un disegno Fantasy come tanti, sicuramente ben fatto, ma non ci vedo lo spirito di D&D, anzi, a dirla tutta, sembra la copertina davvero anonima (diciamolo, il Palyer’s Handbook di AD&D 2a ed., ne aveva anche una peggiore). Le cose cambiano sul manuale dei mostri che riporta un mostro decisamente iconico in D&D, il Beholder, e sul manuale del Master che riporta quello che sembra un Lich nell’atto di rianimare un cadavere; ho interpetato la cosa come il controllo del master sul gioco (anche se il Lich, alla fine, mi ricorda quello della copertina del Mare Interno di Pathfinder). Carino anche il pendaglio del Lich che richiama alla mente l’avventura iconica “Tomb of Horrors”.

    Mi piace

    1. In effetti la Lich sulla copertina della Guida del DM è Acererak. Complimenti per l’occhio fino…
      Il gigante sulla copertina del Manuale del Giocatore è Re Snurre Iron Belly di Hall of the Fire Giant King. Forse è passato troppo tempo perchè il pubblico lo ricordi con onore….

      La cosa peculiare è che malgrado il nuovo setting di default siano i Reami, entrmabe le copertine hanno personaggi di Greyhawk.

      Mi piace

  8. Devo dire di essere speranzoso di vedere d&d tornare ai fasti del passato. Semplicemente per il fatto che il nome può trainare tutta una serie di prodotti che altrimenti non vedrebbero mai la luce. Pensate solo a quanti buoni regolamenti sono stati pubblicati in questi anni di interregno tra d&d e pathfinder…. La cosa può migliorare secondo me se la nuova versione di d&d raggiunge un successo degno di nota. Al momento sono fiducioso perché il regolamento mi piace. Aggiungo che la Wotc si sta muovendo in maniera positiva. Lo starter set e’ un regolamento base in scatola per iniziare e anche se non si potranno creare personaggi, questo problema sarà superato con la pubblicazione di d&d BASIC, un regolamento fatto e finito con le classi e razze iconiche di d&d (guerriero, chierico, mago, ladro, elfo umano, nano, halfling). Il regolamento permette di giocare e portare i personaggi fino al ventesimo livello…. E sarà gratuitamente scaricabile dal sito. In pratica una serie di SRD impaginate… 🙂

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...